Michele Nani

Michele Nani

Ricercatore presso la sede di Genova dell'Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea (Consiglio Nazionale delle Ricerche: http://www.isem.cnr.it), attualmente lavora ad una ricerca su mobilità territoriale e formazione del bracciantato nel Ferrarese dell'Ottocento.

Laureato in Storia contemporanea (Università di Bologna, 1995), dottore di ricerca in Storia sociale europea (Università Ca' Foscari di Venezia, 2001), ha svolto attività di ricerca in Italia, in qualità di borsista e assegnista (Università di Padova, 2002-2004, 2005-2009, 2010-2011), e all'estero, come borsista della Fondation pour la mémoire de la Shoah e chercheur invité presso l'Ehess di Parigi (2004-2005). Ha insegnato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Padova, moduli di Storia contemporanea e insegnamenti per la laurea magistrale in Storia moderna e contemporanea. Membro della redazione di "900" e di "Storiografia", ha lavorato a molti progetti di ricerca di istituti di cultura, collabora a riviste storiche nazionali e internazionali e alla pagina culturale del quotidiano "il manifesto".

Specialista di storia italiana ed europea del XIX secolo, si è occupato prevalentemente di due ambiti tematici;

- la storia del razzismo e del nazionalismo (Ai confini della nazione. Stampa e razzismo nell’Italia di fine Ottocento, Roma, Carocci 2006; da ultimo: Le frontiere della cittadinanza liberale. Diritto, esclusione, razzismo, in Storia della Shoah in Italia, Torino, Utet 2010);

- la storia del lavoro e del movimento operaio (co-autore di Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo tra cultura e politica. Un’immagine e la sua fortuna, Torino, Angolo Manzoni 2002; curatore di Angelo Mosso, La fatica [1891], Firenze, Giunti 2001; di recente: Mouvement ouvrier, in Dictionnaire des concepts nomades en sciences humaines, s.l.d. d’Olivier Christin, Paris, Métailié 2010; Le socialisme international à l’épreuve de la «question juive». Une résolution de l’Internationale au Congrès de Bruxelles de 1891, in L’espace culturel transnational, s.l.d. de Anna Boschetti, Paris, Nouveau monde 2010; Movimento operaio e «questione ebraica» nell'Europa del secondo Ottocento: note storiografiche, in L'antisemitismo italiano, “Storia e problemi contemporanei”, n. 50, 2009);

Di argomento ferrarese sono gli articoli Per un profilo del Consiglio provinciale: appunti sul secondo Ottocento, in Terra di Provincia, a cura di Delfina Tromboni, Ferrara, Amministrazione provinciale di Ferrara 2003 e La repubblica dei braccianti. La campagna elettorale del 1946 nel Ferrarese, in La fondazione della Repubblica. Modelli e immaginario repubblicani in Emilia e Romagna negli anni della Costituente, a cura di Mariuccia Salvati, Milano, Angeli 1999).

email: michele.nani@cnr.it

 

 

- Accademia delle scienze di Ferrara («Atti» e «Supplementi», dal 1902 ad oggi)

- Analecta ferrariensia (a cura del Seminario arcivescovile di Ferrara, dal 1958 al 1974)

- Analecta pomposiana (a cura delle Diocesi di Ferrara-Comacchio, dal 1965 ad oggi)

- Anecdota ferrariensia (Libreria Editrice Vaticana, dal 1972 al 1999)

- Anecdota. Quaderni della biblioteca “L.A. Muratori”, Comacchio (dal 1991 ad oggi)

- Bollettino annuale dei musei ferraresi (Comune di Ferrara, assessorato alle istituzioni culturali, dal 1972 ad oggi)

- Bollettino di notizie e ricerche da archivi e biblioteche (Comune di Ferrara, dal 1980 al 1986)

- Centro culturale città di Ferrara (dal 1980 al 1989)

- Competizione democratica. Periodico del socialismo e della democrazia (dal 1955 al 1958)

- Cronache ferraresi. Quaderni della federazione provinciale del P.C.I (dal 1959 al 1961)

- Deputazione provinciale ferrarese di storia patria (Serie I, II, III, IV, Serie Monumenti, Serie Arti e Grafica; dal 1886 ad oggi)

- Il Diamante. Rassegna quindicinale della vita artistica ferrarese (dal 1928 al 1930)

- Il Duca. Rivista settimanale emiliana di scienze, lettere, arti e varietà (dal 1° ottobre 1908 al 15 novembre al 1910)

- Ferrariae Decus (dal 1908 ad oggi; «Bollettino» dal 1989 ad oggi)

- Ferrara (dal 1924 al 1932 con il titolo «Il Bollettino statistico del comune di Ferrara»; dal 1933 al 1935 «Rivista di Ferrara»; dal 1960 al 1965 «Ferrara. Rivista del Comune di Ferrara»; dal 1983 al 1990, «Ferrara – Periodico di informazione del Comune»)

- Ferrara industria (Periodico dell’Unione Industriali della Provincia di Ferrara, dal 1997)

- Ferrara storia. Rivista bimestrale di storia cultura e ambiente (dal 1996 al 1998)

- Ferrara viva. Rivista storica e di attualità (dal 1959 al 1965)

- Ferrara – Voci di una città. Periodico semestrale di cultura, informazione ed attualità della Fondazione della Cassa di Risparmio (dal 1994 ad oggi)

- Giornale filologico ferrarese. Periodico Quadrimestrale (dal 1978 al 1990; «Quaderni» dal 1980 al 1990)

- Nuovi problemi di storia ed economia (dal 1930 al 1940)

- La pianura. Periodico della Camera di Commercio, Industria, artigianato, agricoltura di Ferrara (dal 1966 ad oggi; «Quaderni della Pianura»; «Agenda Gastronomica»)

- Padania. Rivista dell’Istituto di Storia contemporanea del Movimento operaio e contadino (dal 1987 al 1994)

- Quaderni dei musei ferraresi (dal 1983 ad oggi)

Domenica, 27 Febbraio 2011 22:16

Ringraziamenti

La Regione Emilia-Romagna ha erogato un finanziamento triennale fondamentale per la progettazione e realizzazione, scientifica e tecnica, del sito.

Il Comune di Ferrara e la Provincia di Ferrara hanno offerto il loro patrocinio all'iniziativa.

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (nell'ambito di una convenzione fra Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea e Istituto di Storia contemporanea di Ferrara) ha collaborato alla ricerca e offerto un supporto tecnico.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara ha autorizzato la riedizione dei materiali del Repertorio bibliografico di cultura ferrarese dei periodici locali: 1886-2003 di Luciano Nagliati, che ha messo a disposizione i materiali delle sue ricerche e ne ha autorizzato la pubblicazione online.

Hanno messo a disposizione e autorizzato a riprodurre documenti presenti nelle loro collezioni e nei loro fondi: Istituto di Studi Rinascimentali (Archivio Giglioli), “Ferrariæ Decus” (collezione Andrea Lodi), Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea, Archivio di Stato di Ferrara, Archivio storico del Comune di Ferrara, Archivio storico comunale di Bondeno, Archivio storico del Comune di Massafiscaglia, Archivio storico del Comune di Copparo, Servizi demografici del Comune di Copparo, Alberto Cavallaroni.

La Biblioteca comunale "Ariostea" di Ferrara, la Biblioteca Civica "L.A. Muratori" di Comacchio, Franco Cazzola e Leopoldo Santini hanno messo a disposizione i testi originali da cui sono state ricevate le copie digitali. Paolo Manservigi della Biblioteca comunale "Ariostea" di Ferrara ha offerto un elenco di "oggetti digitali" di argomento ferrarese disponibili nel web.

Il Centro Documentazione Donna di Ferrara ci ha ospitato nella sua accogliente sede per la progettazione del sito.

Domenica, 27 Febbraio 2011 22:08

Biblioteca digitale dell'Ottocento ferrarese

Questa sezione comprenderà due spazi: l'Indice e la Biblioteca.

L'Indice fornirà una mappa dei testi digitali inerenti l'Ottocento ferrarese (guide, documentazione amministrativa, inchieste, ricerche storiche, testimonianze, etc.) già disponibili in rete, offrendo il link alle risorse originali, esterne e interne a questo sito.

La Biblioteca digitale vera e propria presenterà una serie di testi digitalizzati durante il corso del progetto "Ottocento ferrarese". Il rimando a questi testi si troverà anche nell'Indice.

Lunedì, 14 Febbraio 2011 13:19

Bibliografie

Venerdì, 11 Febbraio 2011 14:51

Dizionario storico dell'Ottocento ferrarese

Un dizionario permette di avvicinarsi ai processi e alle trasformazioni storiche attraverso voci sintetiche e tese alla più ampia divulgazione dei risultati delle ricerche.

Il Dizionario storico dell'Ottocento ferrarese comprende oltre cento voci di storia del territorio, dell'economia, della società, della politica e della cultura ferraresi. Redatte da giovani studiosi e da specialisti affermati, sono illustrate da immagini e corredate da una breve bibliografia per approfondire l'argomento.

Da "Acqua" a "Zucchero", ogni voce apre una piccola finestra sui più diversi fenomeni che hanno interessato il territorio ferrarese lungo il secolo che va dal Triennio rivoluzionario (1796-1799) alla vigilia della Prima guerra mondiale (1914).

Le voci traducono lo stato della storiografia sull'Ottocento ferrarese, talora molto ricca (come nel caso delle bonifiche o della storia dell'arte), talora appena agli inizi (la storia delle istituzioni o dei gruppi sociali).

Venerdì, 11 Febbraio 2011 13:44

Istituto di Storia Contemporanea

L'Istituto di Storia Contemporanea è nato nel 1973 per impegno del Comune e della Provincia di Ferrara come Istituto di Storia Contemporanea del Movimento Operaio e Contadino - Centro Don Minzoni. Il proposito era quello di dare alla città e alla provincia un'organizzazione in grado di soddisfare la sempre più diffusa domanda di storia contemporanea che proveniva dal mondo delle giovani generazioni, oltre che di affinare ulteriormente la qualità della ricerca storica.

I fini scientifici e civili dell'Istituto sono la promozione della conoscenza critica e la divulgazione della storia. Alla base c'è la volontà di consentire alle formazioni storico-politiche cattoliche e laiche di studiarsi, di conoscersi a vicenda per superare preconcetti, luoghi comuni e artificiose incompatibilità.

Oltre a mostre di arte contemporanea, realizzazione di video storico-didattici, presentazioni di libri e conferenze, consulenze per tesi di laurea e ricerche, sono numerose le attività dell'Istituto, dove è attivo dal 1989 un "Laboratorio di Didattica della Storia", con lo scopo di fornire agli insegnanti delle scuole ferraresi gli strumenti metodologici indispensabili per acquisire i più aggiornati modelli di approccio alle tematiche della ricerca e dell'insegnamento delle discipline storiche. In particolare i compiti assegnati al Laboratorio sono:

- raccogliere, ordinare, catalogare, elaborare materiali documentari e audiovisivi necessari per individuare percorsi e strategie didattiche che consentano di affrontare i "nodi" principali della storiografia italiana e internazionale;

- organizzare seminari e stages sul lavoro dello storico oggi e sulla metodologia-didattica dell'insegnamento della storia, destinati principalmente alla formazione e all'aggiornamento degli insegnanti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado;

- promuovere, in stretto collegamento con gli insegnanti, ricerca e sperimentazioni sull'insegnamento e sull'apprendimento della storia nelle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Ferrara.

Diretto dal prof. Angelo Varni, docente dell'Università di Bologna, e coordinato dalla prof.ssa Anna Maria Quarzi, il Laboratorio si avvale della consulenza e della collaborazione di storici, pedagogisti e di esperti della didattica. Negli anni scolastici dal 1989 al 2003 sono stati organizzati diversi corsi di aggiornamento, incontri e seminari in collaborazione con il Provveditorato agli Studi di Ferrara e con il Centro Didattica Beni Culturali del Comune di Ferrara.

La biblioteca offre la consultazione e il prestito di circa 14.000 volumi. Fornisce un aggiornato punto di riferimento per lo studio della politica, dell'economia e della società in ambito contemporaneo. L'emeroteca conta un assortimento di 20 riviste in corso.

Sono aperti al pubblico (consultazione su prenotazione) l'archivio storico della Camera del lavoro territoriale di Ferrara e l'archivio storico del Partito comunista italiano di Ferrara.

Lunedì, 31 Gennaio 2011 14:55

Bibliografia sull’Ottocento ferrarese

In questa sezione del portale è possibile consultare, attraverso l’interrogazione della maschera di ricerca, il catalogo bibliografico sull’Ottocento ferrarese, realizzato da Clizia Magoni.

Il Catalogo sull’Ottocento ferrarese è stato ideato con lo scopo di facilitare la ricerca bibliografica a coloro che sono interessati ai diversi aspetti della storia di Ferrara e del Ferrarese durante il “lungo” XIX secolo. Esso comprende oltre seicento titoli di contributi scientifici e divulgativi, pubblicati tra il 1980 e il 2010, che hanno per oggetto di studio Ferrara e la sua provincia in un arco temporale compreso tra l’inizio del cosiddetto Triennio rivoluzionario e lo scoppio della Prima guerra Mondiale (1796-1914). Si tratta di un catalogo che corrisponde a una biblioteca ideale consacrata all’Ottocento ferrarese, in cui trovano spazio testi di natura diversa (monografie, articoli, schede, tesi di laurea, etc.) che affrontano da differenti prospettive questioni di storia politica, sociale, di demografia, di storia del territorio, etc.

Questa bibliografia tematica e cronologicamente ristretta all’ultimo trentennio di studi permette inoltre di avere un quadro esauriente (ma probabilmente mai esaustivo) della ricchezza o in alcuni casi delle lacune dei trend di ricerca recenti che hanno contraddistinto gli studi riguardanti Ferrara e il Ferrarese durante l’Ottocento.

Per compilare questa bibliografia ci si è serviti per lo spoglio dei periodici locali per il periodo considerato, del Repertorio bibliografico di Luciano Nagliati integralmente disponibile all’interno di questo portale. Non hanno invece trovato collocazione tutti quegli studi che non sono specificamente consacrati alla tematica in oggetto (Ferrara e il suo territorio nell’Ottocento) pur contemplandola all’interno di un discorso più ampio e generale.

 

Il catalogo comprende dunque i riferimenti bibliografici di:

  • monografie
  • articoli pubblicati all’interno di periodici locali e nazionali
  • singoli contribuiti pubblicati all’interno di volumi collettanei
  • cataloghi di mostre
  • tesi di laurea discusse presso l’Università degli Studi Ferrara e presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

 

VAI ALLA MASCHERA DI RICERCA

Lunedì, 31 Gennaio 2011 14:36

Catalogo "Luciano Nagliati"

In questa sezione è possibile accedere alla versione elettronica del Repertorio bibliografico di cultura ferrarese dei periodici locali: 1886-2003 di Luciano Nagliati, pubblicato nel 2004 in edizione cartacea dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Ferrara e premiato nel 2005 dal Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio.

Il repertorio raccoglie i risultati di un lungo e minuzioso lavoro di spoglio che l’autore ha compiuto sulle pubblicazioni periodiche di Ferrara e provincia edite dal 1886 sino al 2003. Da questo consistente corpus di riviste, bollettini, atti, etc., Nagliati ha ricavato una nutrita bibliografia che ha per oggetto tematico Ferrara e il suo territorio da un punto di vista storico, letterario, artistico e geografico, senza restrizioni cronologiche.

Per dare corpo al Repertorio bibliografico di cultura ferrarese, l’autore ha passato in rassegna 24 periodici editi nel corso di oltre cent’anni da altrettante istituzioni pubbliche e private locali, a partire dal primo volume degli Atti e Memorie della Deputazione provinciale ferrarese di storia patria apparso nel 1886. Gli Atti dell’Accademia delle scienze di Ferrara, pubblicati dal 1831, sono stati presi in considerazione solamente a partire dal 1902, anno in cui compaiono articoli e saggi di scienze morali e non solamente fisiche.

L’evidente utilità di un simile lavoro, e la cortese autorizzazione dell’autore, ha consentito di rendere ora integralmente fruibile sul web uno strumento concepito allo scopo di facilitare la ricerca bibliografica a tutti coloro che sono interessati ai diversi aspetti storici, culturali, territoriali, economici, politici e sociali, della città e della provincia di Ferrara nel corso della sua lunghissima evoluzione. Il catalogo Nagliati consente inoltre di integrare in parte la bibliografia di studi degli ultimi trent’anni (1980-2010) sull’Ottocento ferrarese che viene proposta all’interno di questo stesso sito con le stesse modalità di interrogazione della maschera di ricerca.

 

VAI ALLA MASCHERA DI RICERCA


Elenco delle pubblicazione oggetto dello spoglio in ordine alfabetico
Lunedì, 17 Gennaio 2011 15:27

La redazione

Sulla base di un progetto triennale (2010-2012), si è formato presso l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara il gruppo di lavoro che ha coordinato il lavoro redazionale e la costruzione di questo sito.

La redazione ha curato la realizzazione e pubblicazione online dei repertori bibliografici, la definizione del lemmario del Dizionario, l'individuazione degli autori delle voci, la pubblicazione e nell'allestimento degli strumenti di consultazione, la selezione di testi e documenti per la biblioteca digitale e la loro edizione online.

Il sito ospita diverse tipologie di materiali sull’Ottocento ferrarese, raggruppati in tre sezioni, che sono state realizzate progressivamente:

- repertori bibliografici (disponibili dal marzo 2011),

- un dizionario storico (online da dicembre 2011),

- una biblioteca digitale (realizzata nel 2012-2013).

La redazione è composta da:

- Franco Cazzola,

- Angela Ghinato,

- Clizia Magoni,

- Michele Nani,

- Anna M. Quarzi,

- Marcello Toffanello.

Per la progettazione, programmazione e organizzazione del sito sono entrati a far parte del gruppo di lavoro anche

- Massimo Marchetto,

- Vito Contento,

- Niccolò Alessandri.

Per l'inserimento di dati online e la digitalizzazione dei testi si è unita al gruppo anche

- Rossella Fabbri.

Pagina 5 di 5

Istituto di Storia Contemporanea - vicolo Santo Spirito, 11 - 44121 Ferrara
Telefono e fax: 0532/207343 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito: http://www.isco-ferrara.com/ - Privacy & Cookies